TITOLO III
AMMINISTRAZIONE STRAORDINARIA
CAPO V
DEFINIZIONE ED ESECUZIONE DEL PROGRAMMA

Art. 66

Proroga del termine di scadenza del programma di cessione dei complessi aziendali.
TESTO A FRONTE

1. Se alla scadenza del programma di cessione dei complessi aziendali, la cessione non è ancora avvenuta, in tutto o in parte, ma risultano in corso iniziative di imminente definizione, il commissario straordinario può chiedere al tribunale, con l'autorizzazione del Ministero dell'industria, sentito il comitato di sorveglianza, la proroga del termine di scadenza del programma.

2. La proroga può essere concessa una sola volta e per un periodo non superiore a tre mesi.

3. Il tribunale provvede con decreto motivato.

4. Alla scadenza del termine prorogato, il commissario straordinario presenta una ulteriore relazione a norma dell'articolo 61, commi 3 e 4.


GIURISPRUDENZA

Potere-dovere di controllo di legalità del Tribunale sull’andamento della procedura di amministrazione straordinaria - Sussistenza.
Compete al Tribunale un potere-dovere di controllo di legalità sull’andamento della procedura di amministrazione straordinaria e di verifica, in piena autonomia decisionale -sia in ordine all’impulso che al contenuto della decisione- dell’eventuale verificarsi dei presupposti per la conversione in fallimento e quindi può in ogni momento chiedere informazioni sull’andamento della procedura o su specifiche situazioni al commissario straordinario. (Laura De Simone) (riproduzione riservata) Tribunale Piacenza, 03 Luglio 2014.


Vigilanza di merito del Ministero nella procedura di amministrazione straordinaria - Controllo di legalità del Tribunale.
Nella procedura di amministrazione straordinaria la vigilanza del Ministero è una vigilanza prevalentemente di merito relativa alle sulle scelte e all’operato dei commissari, mentre al tribunale compete un controllo di legalità. (Laura De Simone) (riproduzione riservata) Tribunale Piacenza, 03 Luglio 2014.