Diritto Civile


Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 6649 - pubb. 24/10/2011

Risoluzione del contratto di leasing e riconsegna dell'immobile ex art. 700 c.p.c.

Tribunale Treviso, 02 Settembre 2011. Est. Valeria Castagna.


Risoluzione del contratto di leasing per inadempimento dell’utilizzatrice – Rilascio dell’immobile – Ricorso ex art. 700 c.p.c. – Requisiti del fumus boni iuris e del periculum in mora.



E’ esperibile la tutela cautelare innominata di cui all’ art. 700 c.p.c. in caso di obbligo di rilascio di bene immobile conseguente a risoluzione contrattuale. L’irreparabilità del danno, in tali ipotesi, è ravvisabile nel concreto ed attuale pericolo di deterioramento del bene, fondato sulla ragionevole previsione che l’utilizzatrice, già inadempiente all’obbligo di corrispondere i canoni di locazione finanziaria, si astenga dal compiere l’ordinaria e straordinaria manutenzione, con ciò rendendo impossibile la (futura) riconsegna del bene nella stessa condizione in cui si trovava al momento della conclusione del contratto. (Andrea Vascellari) (riproduzione riservata)


Segnalazione del Dott. Andrea Vascellari


Massimario, art. 700 c.p.c.


Il testo integrale