Diritto dei Mercati Finanziari


Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 608 - pubb. 01/07/2007

Operazione inadeguata e prova del danno

Tribunale Milano, 18 Aprile 2007. Est. Anna Landriani.


Intermediazione finanziaria – Operazione inadeguata – Soggetto con profilo di rischio conservativo – Prova del danno e del nesso di causalità – Sussistenza.



E’ verosimile che un investitore con profilo di rischio orientato ad investimenti conservativi avrebbe posto in essere operazioni adeguate alle proprie esigenze se l’intermediario, in presenza di operazione inadeguata, avesse correttamente e diligentemente adempiuto ai propri obblighi informativi, con la conseguenza che deve in tale ipotesi ritenersi raggiunta la prova del nesso di causalità tra condotta e danno. (Franco Benassi) (riproduzione riservata)


Segnalazione dell'Avv. Chiara Pizzorno


Doveri informativi dell’intermediario, rimedi, onere della prova e nesso di causalità


Il testo integrale