Diritto della Famiglia e dei Minori


Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 13440 - pubb. 05/10/2015

Affidamento condiviso ma nomina di un terzo a protezione del fanciullo

Tribunale Reggio Emilia, 11 Giugno 2015. Pres., est. Annamaria Casadonte.


Separazione – Affidamento condiviso – Conflittualità tra i genitori – Designazione di un terzo in favore del minore per le decisioni più importanti – Ammissibilità – Sussiste



Nel caso in cui sussista un insanabile conflitto tra i genitori tale da escludere la capacità in capo a padre e madre di assumere le decisioni di maggiore importanza per il figlio – in specie, affetto da autismo – il Tribunale, pur disponendo l’affidamento condiviso, può designare, ai sensi dell’art. 337-ter c.c., in favore della prole, una figura alternativa cui rimettere le decisioni di maggior rilievo in ordine al fanciullo sino al conseguimento della maggiore età (nel caso di specie, il Tribunale ha rimesso al servizio pubblico specialistico locale di assumere le decisioni sulla salute del minore). (Giuseppe Buffone) (riproduzione riservata)


Segnalazione del Dott. Giuseppe Buffone


Il testo integrale