Diritto e Procedura Civile


Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 15027 - pubb. 19/05/2016

Opposizione a decreto ingiuntivo e passaggio al rito sommario di cognizione

Tribunale Vercelli, 23 Marzo 2016. Est. Bianconi.


Processo civile – Art. 183-bis, c.p.c. – Passaggio al rito sommario di cognizione – Ambito di applicazione – Giudizio di opposizione a decreto monitorio – Ammissibilità



La norma di cui all'art. 183-bis c.p.c., che riguarda i procedimenti introdotti successivamente all'11.11.2014, e che consente al Giudice di disporre il passaggio dal rito ordinario a quello sommario di cognizione, è applicabile anche ai giudizi di opposizione a decreto ingiuntivo; non ostano a tale interpretazione ragioni di carattere letterale (art. 645 c.p.c.), alla luce del fatto che l'ordinanza conclusiva del procedimento sommario di cognizione partecipa della stessa idoneità al giudicato, formale e sostanziale, che contraddistingue la sentenza; al contrario, l'intento acceleratorio perseguito dal Legislatore con l’introduzione della norma in parola (pensata specificamente per le liti “meno complesse”, tra le quali rientrano sovente quelle incardinate a fini defatigatori o dilatori) rende pienamente percorribile la soluzione prospettata. (Carlo Bianconi) (riproduzione riservata)


Segnalazione del Dott. Gianluigi Morlini


Il testo integrale