Diritto e Procedura Civile


Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 16683 - pubb. 09/02/2017

Continenza e prevenzione tra ricorso monitorio telematico e azione di accertamento dell’inesistenza del credito

Tribunale Torino, 28 Novembre 2016. Est. Di Capua.


Continenza di cause – Tra ricorso per ingiunzione e azione di accertamento dell’inesistenza del credito – Sussiste – Criteri di determinazione della prevenzione – Pendenza del ricorso per ingiunzione telematico



Sussiste continenza di cause quando vi è identità di soggetti e di titolo, nonché una differenza soltanto quantitativa dell’oggetto oppure quando le stesse sono legate da un rapporto di interdipendenza per contrapposizione o alternatività. Sussiste la continenza tra la domanda di condanna introdotta con il ricorso per decreto ingiuntivo e quella di accertamento negativo dello stesso credito.
Nel procedimento per ingiunzione, la pendenza della lite è determinata dalla notificazione del ricorso e del decreto, ma gli effetti retroagiscono alla data del deposito del ricorso, che, se effettuato con modalità telematiche, si ha per avvenuto al momento in cui viene generata la ricevuta di avvenuta consegna da parte del gestore di posta elettronica certificata del ministero della giustizia. (Redazione IL CASO.it) (riproduzione riservata)


Il testo integrale