Diritto Bancario


Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 1716 - pubb. 11/05/2009

Azione collettiva, inibitoria all’uso di clausole vessatorie e contratti già stipulati

Cassazione civile, sez. I, 21 Maggio 2008, n. 13051. Est. Salmè.


Contratti in genere - Contratto ad esecuzione periodica o continuata o differita - Azione collettiva inibitoria a tutela dei consumatori - Inibitoria dell'uso di clausole vessatorie - Applicazione ai contratti già stipulati.



In tema di azione collettiva, proposta, nella vigenza dell'art. 1469 sexies cod. civ., da una o più associazioni rappresentative dei consumatori, l'inibitoria dell'uso delle clausole vessatorie produce effetti anche sui contratti già stipulati al momento della pronuncia giudiziale, sia perché l'eliminazione delle clausole vessatorie da tutti i contratti che le contengono è coerente con le finalità attribuite dal legislatore comunitario all'azione collettiva sia perchè l'applicazione del divieto ai contratti ad esecuzione differita o con durata reiterabile (come quelli bancari) vigenti al momento dell'adozione dell'inibitoria, realizza la funzione preventiva propria di questo specifico strumento di tutela, escludendo la necessità di ricorrere all'azione individuale per espungere, in concreto, dai singoli regolamenti negoziali, le condizioni colpite dal provvedimento giudiziale. (fonte CED – Corte di Cassazione)


Il testo integrale