Crisi d'Impresa e Fallimento


Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 17535 - pubb. 23/06/2017

Fallimento entro l'anno di società di persone ove sia venuta meno la pluralità dei soci

Cassazione civile, sez. I, 14 Gennaio 2016, n. 501. Est. Loredana Nazzicone.


Fallimento - Imprese soggette - Società - Società di persone con due soli soci - Recesso di un socio - Mancata ricostituzione della pluralità dei soci - Estinzione della società - Esclusione - Scioglimento della società - Conseguenze - Fallibilità - Termine di cui all'art. 10 l.fall. - Decorrenza



Il recesso del socio da una società di persone composta da due soli soci (nella specie, una società in nome collettivo) e la mancata ricostituzione della pluralità della compagine sociale da parte del socio superstite determinano lo scioglimento della società, ex art. 2272, n. 4, c.c., non già la sua estinzione, con conseguente possibilità della stessa di essere sottoposta a fallimento entro l'anno dall'intervenuta cancellazione dal registro delle imprese ai sensi dell'art. 10 l.fall. (massima ufficiale)


Il testo integrale