Crisi d'Impresa e Fallimento


Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 19077 - pubb. 21/02/2018

Nel concordato preventivo liquidatorio, il Giudice Delegato può emettere un ordine di liberazione dei beni

Tribunale Benevento, 13 Dicembre 2017. Est. Galasso.


Concordato preventivo liquidatorio – Ordine di liberazione dei beni – Ammissibilità



La ratio dell’art. 560, comma 3, c.p.c., consente al Giudice Delegato, in attuazione della stessa volontà di liquidazione, manifestata dalla parte debitrice con la proposta di concordato, e ad evitare che il medesimo risultato debba essere ottenuto attraverso un iter giudiziario lungo e complesso (in contrasto con l’esigenza di ricondurre il sistema ad un’interpretazione orientata secondo i dettami costituzionali: tra i quali spicca quello della ragionevole durata del processo), di assicurare la fruttuosità dei tentativi della vendita, mediante l’emissione di un ordine di liberazione. (Luigi Galasso) (riproduzione riservata)


Massimario Ragionato



Il testo integrale