Crisi d'Impresa e Fallimento


Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 20195 - pubb. 11/01/2018

.

Cassazione civile, sez. VI, 31 Luglio 2017, n. 19053. Est. Terrusi.


Liquidazione - Specifica enunciazione dei criteri in motivazione - Necessità - Difetto - Conseguenze - Nullità - Fattispecie



La liquidazione del compenso del curatore fallimentare deve essere specificamente motivata mediante la indicazione dei criteri seguiti, ai sensi dell'art. 39 della l.fall., in relazione alla disciplina regolamentare richiamata (d.m. n. 570 del 1992), risultando altrimenti nullo il decreto di liquidazione. (Nella specie, la S.C. ha cassato con rinvio il decreto di liquidazione in quanto, essendosi succeduti nella funzione più curatori, non era stato applicato il criterio di proporzionalità, neanche indicato nel corpo della motivazione del provvedimento). (massima ufficiale)


Il testo integrale