Diritto e Procedura Civile


Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 20754 - pubb. 09/11/2018

Legittimazione a chiedere la correzione della sentenza affetta da omissioni o da errori materiali o di calcolo

Cassazione civile, sez. VI, 12 Luglio 2018, n. 18442. Est. Lombardo.


Sentenza - Richiesta correzione errori materiali - Legittimazione attiva - Qualità di parte nel giudizio - Necessità - Avente causa degli eredi di una parte - Esclusione - Strumenti per ottenere annotazione sentenza presso pubblici registri immobiliari



La legittimazione a chiedere la correzione della sentenza asseritamente affetta da omissioni o da errori materiali o di calcolo spetta esclusivamente alle parti del giudizio in cui la stessa è stata pronunciata e, pertanto, non compete all'avente causa degli eredi di una di tali parti che abbia acquistato il diritto conteso dopo la definizione della causa, potendo egli ottenere l'annotazione nei pubblici registri immobiliari della menzionata sentenza e di altre decisioni per mezzo della procedura prevista dall'art. 745 c.p.c. (massima ufficiale)


Il testo integrale