Crisi d'Impresa e Fallimento


Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 22322 - pubb. 14/09/2019

Prova del momento dell'effettiva cessazione dell'attività d'impresa

Cassazione civile, sez. VI, 26 Ottobre 2018, n. 27288. Est. Loredana Nazzicone.


Decorrenza del termine per la dichiarazione di fallimento - Data di effettiva cessazione dell'attività d'impresa - Prova da parte dell'imprenditore - Mancata previsione - Illegittimità costituzionale dell'art. 10 l.fall. - Esclusione - Fondamento



L'art. 10 l.fall., come modificato dal d.lgs. n. 169 del 2007, nel prevedere la possibilità per il solo creditore e per il P.M., ma non per l'imprenditore, di provare il momento dell'effettiva cessazione dell'attività d'impresa, ai fini della decorrenza del termine per la dichiarazione di fallimento, non si pone in contrasto con gli artt. 3, 24 e 111 Cost., atteso che, se fosse consentito all'imprenditore dimostrare una diversa e anteriore data di effettiva cessazione dell'attività imprenditoriale, rispetto a quella della cancellazione dal registro delle imprese, la tutela dell'affidamento dei terzi ne risulterebbe vanificata. (massima ufficiale)


Massimario Ragionato



Il testo integrale