Deontologia


Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 22532 - pubb. 17/10/2019

Equo compenso e prestazione gratuita

T.A.R. Lazio, 10 Luglio 2019. Pres. Amodio. Est. Rita Tricarico.


Equo compenso - Gratuità della prestazione - Ammissibilità



Non può ritenersi che la disciplina dell’equo compenso deve intendersi nel senso che, laddove il compenso in denaro sia stabilito, esso non possa che essere equo.

Nulla impedisce, tuttavia, al professionista, senza incorrere in alcuna violazione, neppure del Codice deontologico, di prestare la propria consulenza, in questo caso richiesta solo in modo del tutto eventuale nei due anni stabiliti, senza pretendere ed ottenere alcun corrispettivo in denaro. (Redazione IL CASO.it) (riproduzione riservata)


Il testo integrale