Crisi d'Impresa e Fallimento


Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 23073 - pubb. 11/01/2019

Società cancellata dal registro delle imprese e legittimazione del liquidatore sociale

Cassazione civile, sez. I, 26 Luglio 2013, n. 18138. Pres. Rordorf. Est. Ceccherini.


Fallimento - Società - Società di capitali - Cancellazione dal registro delle imprese - Dichiarazione di fallimento - Legittimazione al contraddittorio - Liquidatore - Sussistenza - Fondamento



Nel procedimento per la dichiarazione di fallimento di una società di capitali cancellata dal registro delle imprese, la legittimazione a contraddire spetta - anche ai fini del reclamo avverso la sentenza di fallimento - al liquidatore sociale, poiché, pur implicando la cancellazione l'estinzione della società, ai sensi dell'art. 2495 cod. civ., in forza dell'art. 10 legge fall. è ancora possibile che entro l'anno dalla cancellazione la società sia dichiarata fallita, se l'insolvenza si è manifestata prima della cancellazione o nell'anno successivo. (massima ufficiale)


Massimario Ragionato



Il testo integrale