Crisi d'Impresa e Fallimento


Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 23305 - pubb. 29/02/2020

Procedimento prefallimentare e incompetenza per territorio

Cassazione civile, sez. I, 31 Luglio 2019, n. 20661. Pres. Didone. Rel. Campese.


Procedimento prefallimentare - Incompetenza per territorio - Art. 38 c.p.c. - Applicabilità - Conseguenze - Proposizione per la prima volta in sede di reclamo ex art. 18 l.fall. - Tardività - Fondamento - Fattispecie



In tema di dichiarazione di fallimento, l'incompetenza per territorio ex art. 9 l.fall., ai sensi dell'art. 38 c.p.c., nel testo modificato dalla l. n. 69 del 2009, applicabile anche al procedimento camerale prefallimentare, deve essere eccepita o rilevata d'ufficio non oltre l'udienza di comparizione delle parti, sicché l'eccezione sollevata per la prima volta in sede di reclamo contro la sentenza dichiarativa di fallimento è tardiva, essendosi già verificata una decadenza nel corso del giudizio di primo grado. (La S.C. ha enunciato il principio in una fattispecie in cui l'eccezione di incompetenza territoriale era stata sollevata dal fallito in corte d'appello, senza essersi difeso in precedenza innanzi al tribunale). (massima ufficiale)


Il testo integrale