Diritto e Procedura Civile


Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 2528 - pubb. 17/11/2010

Dimidiazione del termine di costituzione dell’opponente e necessaria dimidiazione del termine di comparizione

Tribunale Catanzaro, 04 Novembre 2010. Est. Song Damiani.


Opposizione a decreto ingiuntivo – Costituzione dell’opponente – Dimezzamento automatico dei termini – Sezioni Unite 19246/2010 – Principio di Diritto non vincolante per il giudice di merito – Non applicazione per mancata condivisione – Sussiste.



L’interpretazione offerta dalle Sezioni Unite 19246/2010, dell’art. 645 c.p.c., non può essere condivisa: da ultimo la Corte costituzionale, con l’ordinanza n. 18 del 2008, ha ribadito che la riduzione dei termini di costituzione si lega alla facoltà dell’opponente di dimidiare i termini di comparizione della controparte. Vi è, poi, che l’interpretazione delle SSUU favorirebbe la prassi, non conforme all’art. 165 c.p.c., di iscrivere le cause depositando una copia dell’originale (cd. velina) e non anche l’originale, con effetti tutt’altro che deflattivi del contenzioso. (gb) (riproduzione riservata)


Segnalazione del Dott. Giuseppe Buffone


Massimario, art. 645 c.p.c.


Il testo integrale