Diritto Bancario


Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 4911 - pubb. 01/06/2011

Interest swap rate a copertura di altra operazione e recesso anticipato del cliente

ABF Milano, 10 Novembre 2010, n. 1254. Est. Cristiana Maria Schena.


Operazione su derivati – Contratto Interest Rate Swap (IRS) – Validità se a fini di effettiva copertura – Estinzione dell’operazione coperta – Facoltà di recesso dall’operazione di copertura.



Ove correttamente stipulato, un contratto di interest rate swap non può essere ritenuto nullo se posto in essere con la specifica funzione di copertura di altra operazione (nella specie, un mutuo). In caso di estinzione anticipata dell’operazione coperta, non vi sono ragione ostative per lo scioglimento, ex recesso del cliente, dell’operazione di copertura. (Aldo Angelo Dolmetta) (riproduzione riservata)


Per la verità, se la validità di contrato di interest swap resta agganciata alla sua finalità di effettiva copertura, il venire meno dell’operazione coperta non dovrebbe determinare nessuna facoltà di recesso del cliente dall’operazione di copertura (tanto meno a peculiari «condizioni economiche», come nel caso concreto pare prevedesse il contratto su derivati). In effetti, venuto meno il mutuo così protetto non residuava più nulla da proteggere: il contratto di swap automaticamente e illico veniva meno, essendosi esaurita del tutto la sua causa concreta. 


Il testo integrale