Crisi d'Impresa e Fallimento


Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 9730 - pubb. 20/11/2013

Escussione del pegno nei confronti di impresa ammessa al concordato preventivo

Tribunale Ravenna, 25 Ottobre 2013. Est. Vicini.


Pegno - Escussione in presenza di concordato preventivo - Ammissibilità - Condizioni.



La banca ha facoltà di escutere il pegno che risulti da scrittura avente data certa anteriore alla apertura della procedura di concordato preventivo in base all'art. 4 del decreto legislativo 21 maggio 2004, n. 170, il quale, in deroga al divieto di cui all'articolo 168 L.F., riconosce detta facoltà anche in caso di apertura di una procedura di risanamento o di liquidazione. (Franco Benassi) (riproduzione riservata)


Massimario Ragionato



Segnalazione dell'Avv. Paolo Bontempi


Il testo integrale