Diritto Societario e Registro Imprese


Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 7785 - pubb. 17/09/2012

Mercati comunali, natura privata degli enti gestori e dei rapporti di concessione

Tribunale Verona, 13 Luglio 2012. Est. D'Amico.


Beni demaniali – Carattere pubblico dei beni patrimoniali indisponibili – Bene non appartenenti al demanio necessario – Acquisizione della natura di bene pubblico – Atto amministrativo – Necessità – Mercato comunale gestito da società di diritto privato – Contratto di locazione – Applicabilità della legge 392 del 1978.



Affinché un bene non appartenente al demanio necessario possa rivestire il carattere pubblico proprio dei beni patrimoniali indisponibili, occorre che l’ente titolare del diritto reale pubblico emetta un atto amministrativo da cui emerga la volontà di destinare il bene al pubblico servizio unitamente alla effettiva  conforme destinazione del bene. Ne consegue che non può considerarsi di natura pubblica (e quindi facente parte del patrimonio indisponibile dello Stato) la struttura destinata al mercato ortofrutticolo che sia di proprietà di un ente che non possa qualificarsi quale ente pubblico economico, con l’ulteriore conseguenza che al rapporto di locazione con il quale l’ente proprietario del mercato comunale affida a terzi la gestione di un determinato servizio all’interno della struttura sarà applicabile la legge n. 392 del 1978. (1) (Franco Benassi) (riproduzione riservata)


Segnalazione dell'Avv. Alberto Rinaldi


Il testo integrale


(1) Il Tribunale di Verona, aderendo a quanto statuito da Cass. sez. un. 7 aprile 2010, n. 8225, ha stabilito che Veronamercato S.p.a., ente proprietario e gestore del Centro agroalimentare di Verona, è soggetto di diritto privato e che i rapporti che regolano l'utilizzo della struttura sono di locazione, regolati dalla L. 392/1978. Il procedimento nel quale è stato reso il suddetto decreto riguarda la richiesta di sequestro giudiziario dei beni concessi da Veronamercato S.p.a. Il tema pare rilevante, in quanto numerosi sono gli enti gestori di mercati, fino a pochi anni orsono gestiti dai comuni, enti gestori che hanno assunto qualità di persona giuridica privata, con completo assoggettamento alle regole del codice civile e con conseguente esclusione della giurisdizione amministrativa. (Alberto Rinaldi)