Crisi d'Impresa e Fallimento


Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 9925 - pubb. 22/01/2014

Società in house providing e soggezione assoluta degli amministratori al controllo della amministrazione pubblica

Tribunale Verona, 19 Dicembre 2013. Pres., est. Platania.


Società in house – Organi della società come articolazione della p.a. – Rapporto di servizio – Esenzione dal fallimento.



Nelle società in house providing, aventi i requisiti espressi dalla Cassazione Sez. Un. 25 novembre 2013 n. 26283, non può configurarsi un rapporto di alterità, né una separazione patrimoniale, tra l’ente pubblico partecipante e la società stessa. Pertanto gli organi della società risultano preposti ad una struttura corrispondente ad un’articolazione interna alla pubblica amministrazione e ad essa legati da un vero e proprio rapporto di servizio. Conseguentemente, come accade nelle Amministrazioni pubbliche, gli amministrazioni della società sono sottoposti ad un controllo assoluto da parte delle amministrazioni, tali da privarli di effettivi e concreti poteri gestori. In qualità di articolazione di enti pubblici, a tali società deve essere estesa la previsione di esenzione di fallimento, ex art. 1 l.f.. (Dario Finardi) (riproduzione riservata)


Segnalazione dell'Avv. Dario Finardi


Il testo integrale